By Adriano Ferrari, Giovanni Cioni

Il libro, frutto delle riflessioni sulla paralisi cerebrale childish (PCI) che gli autori ed i loro collaboratori, medici e terapisti, hanno condotto negli ultimi anni, affronta i principali temi connessi alla valutazione delle funzioni adattive nelle forme spastiche della PCI (la definizione e le sue modifiche negli ultimi decenni, i nuovi orientamenti classificativi, l’eziopatogenesi, le correlazioni anatomo-funzionali, l. a. semeiotica, i cosiddetti "disturbi associati": visivi, cognitivi, del comportamento). Lo scopo principale del quantity non è quello di riportare lo "stato dell’arte" su questi argomenti, ma di offrire "appunti di viaggio" sui temi trattati, in line with suscitare riflessioni e confronti con l’esperienza dei lettori. Gli argomenti vengono trattati dagli autori secondoun’ottica fisiopatologica che guida l. a. loro interpretazione della natura del difetto (diagnosi funzionale), dei problemi legati alla prognosi (come ipotesi di storia naturale) e alla riabilitazione (come modifica dell’architettura della funzione in senso adattivo). Il testo è corredato di un ampio glossario sui termini utilizzati e di un DVD con casi clinici, suddivisi in base alla classificazione proposta degli autori. Anche questo materiale sottolinea l. a. grande utilità didattica del quantity, sia according to chi già lavora in questo campo (medici, neuropsichiatri infantili e fisiatri, terapisti della riabilitazione), sia in step with gli allievi delle lauree di I e II livello dell’area della riabilitazione e delle Scuole di Specializzazione.

Show description

Read or Download Le forme spastiche della paralisi cerebrale infantile: Guida all’esplorazione delle funzioni adattive PDF

Best italian books

La passione secondo Thérèse

Milano, Feltrinelli,, 1999, octavo brossura editoriale con copertina illustrata a colori, pp. 172 (piccole fioriture al taglio) .

Additional resources for Le forme spastiche della paralisi cerebrale infantile: Guida all’esplorazione delle funzioni adattive

Example text

3). Le cavità sono osservabili per diverse settimane ma tendono a ridursi di dimensioni e solitamente non sono più visibili agli ultrasuoni oltre il terzo mese di vita. Quando le cisti scompaiono lasciando il posto alle aree di gliosi, è generalmente possibile osservare una dilatazione ex-vacuo dei ventricoli laterali. a b Fig. 3. Neonato pretermine di 30 settimane di età gestazionale con grave distress respiratorio alla nascita. a. Ecografia cerebrale eseguita in settima giornata: netta iperecogenicità periventricolare bilateralmente, ed emorragia intraventricolare sinistra.

In una percentuale limitata di soggetti, può essere osservato un infarcimento emorragico, solitamente monolaterale, della sostanza bianca periventricolare. Tale fenomeno sembra correlato a un’ostruzione al deflusso venoso dei vasi periventricolari, vene terminali e midollari, e va considerato pertanto un infarto di origine venosa da distinguere dalle emorragie che si possono verificare in questa sede secondariamente a un insulto ipossico (Guzzetta F. , 1987) (Fig. 1). I meccanismi etiopatogenetici che stanno alla base di questa particolare vulnerabilità del sistema cerebrovascolare del prematuro sono molteplici.

Crescere rispettando gli appuntamenti significa affrontare e risolvere determinati problemi (esigenze, desideri) nel momento in cui questi divengono significativi per quell’individuo. È da tempo nota l’influenza dell’ambiente sullo sviluppo del SNC nella vita extrauterina. Le funzioni nervose, specie quelle adattive, pur essendo prodotte da strutture geneticamente programmate, necessitano del contatto con l’ambiente per realizzarsi e stabilizzarsi (epigenesi secondo Changeaux, 1983). Nel caso di una lesione del SNC, al fine della realizzazione delle funzioni potenzialmente “indenni” e del “recupero” di quelle compromesse (plasticità), questo processo epigenetico riveste un’importanza ancora maggiore.

Download PDF sample

Rated 4.62 of 5 – based on 38 votes