By Franco. Catenaro

Teramo, 2013; br., pp. 240, unwell. b/n, cm 15x21. los angeles rilettura del Platone politico, alla luce dei testi sull'argomento pubblicati fino advert oggi e del dibattito recentissimo tra gli studiosi, costituisce l'oggetto della ricerca che Franco Catenaro compie in questo quantity, arricchito dalla prefazione di Mario Vegetti, una delle voci più autorevoli tra gli studiosi del pensiero antico. Un libro straordinariamente attuale, soprattutto alla luce della crisi odierna della politica, che aiuta a riscoprire los angeles purezza e il fascino del messaggio di uno dei più grandi pensatori di tutti i tempi. Il coordinamento editoriale del quantity è a cura di Nicola Catenaro. "Questo lavoro presenta un pregio che spesso è assente nelle opere specialistiche: los angeles partecipazione intelligente e appassionata a quella che l'autore riconosce come los angeles tesi centrale di Platone, cioè l'esigenza di un'ispirazione morale dell'azione politica, e di una proiezione politica dei valori morali" (Mario Vegetti).

Show description

Read or Download Il pensiero politico in Platone : la vita politica come scelta di vita morale PDF

Best italian books

La passione secondo Thérèse

Milano, Feltrinelli,, 1999, octavo brossura editoriale con copertina illustrata a colori, pp. 172 (piccole fioriture al taglio) .

Additional resources for Il pensiero politico in Platone : la vita politica come scelta di vita morale

Example text

Il problema della giustizia e la tesi della tradizione (Cefalo - Polemarco) Molti si lamentano della vecchiaia, solo perché hanno perduto i piaceri e le gioie della gioventù, altri ne considerano soltanto i mali "ma di questi rimpianti, di queste lamentele contro i propri parenti, una sola, o Socrate, è la causa più vera, non la vecchiaia, ma la \ Gli uomini della tradizione sono Cefalo, Polcmarco elisia; Trasimaco, Carmamide e Clitofonre quelli dalle nuove concezioni. • 328. , 328 e. 68 Socrate non si accontenta della risposta di Cefalo, che rispecchia la mentalità della tradizione; vuole di più, desidera approfondire il • Rep" 329 d.

Necessità di difondere lo Stato I bisogni da soddisfare sono aumentati. Il tenore di vita è diverso. I servizi maggiori, i desideri contrastanti, il lusso, gli agi fanno sì che in questa città tutto diventi indispensabile, anche la difesa del proprio organismo, intaccato dagli eccessi di misura, ricorrendo al medico, e della propria persona, per difendersi dagli invasori, ricorrendo alle armi. Giacché il paese, che prima bastava a nutrire i suoi abitanti, ora è troppo piccolo per tutti i bisogni.

Pertanto, per difendersi dagli invasori, proteggère i territori, i figli, lo Stato deve essere dotato di un esercito, composto da individui ben addestrati e pratici dell' arte militare, come deve essere esperto e bravo un calzolaio del proprio mestiere. Perché fare la guerra è un' arte come un' altra e pertanto deve essere esercitata a dovere, affidando la difesa dello Stato a veri soldati, che, esercitati sin dalla nascita a tale mestiere, risultino capaci di difendere se stessi e gli altri nello Stato, di cui essi rappresentano i custodi.

Download PDF sample

Rated 4.31 of 5 – based on 27 votes