By Ernst Cassirer

Show description

Read Online or Download Filosofia delle forme simboliche: il linguaggio PDF

Best italian books

La passione secondo Thérèse

Milano, Feltrinelli,, 1999, octavo brossura editoriale con copertina illustrata a colori, pp. 172 (piccole fioriture al taglio) .

Additional info for Filosofia delle forme simboliche: il linguaggio

Sample text

Così disse, e gioì grandemente nel cuore Gaia prodigiosa, e lo pose nascosto in agguato; e gli diede in mano la falce dai denti aguzzi e ordì tutto l’inganno. ). La serie di nascite che popola il mondo dei mortali e degli immortali è dunque segnata all’inizio da un inganno di carattere sessuale. Attraverso l’evirazione la Terra si stacca con l’aiuto di Cronos (il Tempo) dall’abbraccio del Cielo. È da questo atto sanguinoso che nasce per i mortali la possibilità di un mondo. Inscritti nella διαϰόσμησις dettata dal mito, essi sembrano ripercorrere, come attraverso uno specchio, la dolorosa separazione di Terra e Cielo e l’inizio del Tempo.

Sembra un enigma insolubile. Ma la conoscenza è un enigma. Vedere significa conoscere, in quanto vedere è chiudere gli occhi. In questo gesto si gioca ancora una volta il rapporto uomo-dio. Chiudere gli occhi per vedere è l’inganno della conoscenza nella sua manifestazione rituale. Nella notte “visibile” della festa si disvela una luce “invisibile” 10. Tre oggetti accennano simbolicamente all’evento dei misteri: il velo, lo specchio, la maschera. Il velo “Le voile évoque la dissimulation des choses secrètes; le dévoilement est une révélation, une connaissance, une initiation”11.

La coppa funziona da specchio concavo. Essa non riflette, come ci si potrebbe aspettare se lo specchio fosse piatto, l’immagine del giovane che sta guardando dentro, ma (e si è potuto calcolarlo matematicamente) la maschera che gli sta dietro. Lo sguardo attonito è dunque giustificato dalla visione inattesa. Ma non è tutto. La maschera è una maschera dionisiaca, quindi appartiene al dio. Nel processo di rispecchiamento il giovane si identifica con l’immagine del dio riflessa dalla coppa. La maschera costituisce pertanto il tramite visibile verso l’invisibile presenza del dio.

Download PDF sample

Rated 4.61 of 5 – based on 5 votes